Parlano di noi…

– 13 Novembre 2015

Si chiude l’attività dell’Asd Pisa Bocce per il 2015 con i tornei di specialità tra soci delle settimane scorse e la consegna del Premio Fedeltà 2015 nel corso della cena sociale.

Dopo la vittoria di Lazzeroni nella specialità Petanque, quella delle bocce piccole, nata in Francia, nei giorni scorsi si è tenuta la sfida tra soci anche per la specialità “classica” all’italiana: disputata nel pallaio di Pontedera, presso il Circolo Galimberti, la sfida ha visto vincere il favorito della vigilia, Stefano Sirianni, che prima di giocare e “scoprire” la petanque con l’Asd Pisa Bocce, da sempre è un appassionato e forte giocatore di Raffa. E così, la società pisana nata nel 2012 per sviluppare la petanque, più adatta a giocare all’area aperta nei giardini pubblici (i soci e simpatizzanti della Pisa Bocce si trovano sul Viale delle Piagge, vicinanze Bar Salvini), ora sta attraendo anche giocatori di bocce all’italiana, sempre più orfani di luoghi, impianti e società di boccenella nostra città.

Nei giorni scorsi, oltre ad assegnare i titoli di merito per le due discipline praticate dai soci, nel corso della cena sociale è stato consegnato anche il Premio Fedeltà per il 2015, assegnato ogni anno a quel socio che si è contraddistinto per la partecipazione alle iniziative promosse e per particolare attaccamento mostrato verso l’associazione. La vittoria è andata al socio più anziano d’età, Giancarlo Vitali, grande vitalità e passione per la petanque che lo portano a ben 83 anni, a venire a giocare a Pisa sul Viale delle Piagge due/tre volte la settimana, partendo da Santa Luce, dove risiede. Vitali partecipa a tornei, campionato regionale e ogni iniziativa promossa dalla Pisa Bocce, anche di carattere promozionale e sociale; milanese di nascita, è tra l’altro tra le persone che hanno portato diversi anni fa la petanque nelle nostre zone (Riparbella).

Giancarlo Vitali affianca nell’albo d’oro del permio fedelta i tre soci, Paolo Duè, Liborio Pittà e Loreno Barontini, vincitori nei tre anni scorsi di vita dall’associazione sportiva dilettantistica Pisa Bocce.

E la stagione sportiva 2016 si profila ancora più accattivante per la società rosso-crociata, che nella petanque si è ritagliata un ruolo di tutto rispetto nel panorama regionale: dovrebbe infatti venire realizzata la nuova area attrezzata per la petanque che gli appassionati aspettano da tempo e che dovrebbe essere completata dal Comune entro febbraio 2016: questo permetterebbe ai soci del Pisa Bocce di avere a disposizione nuovi campi adatti a questa disciplina e alla società di organizzare eventi di carattere regionale e nazionale, e magari internazionale, visto che il prossimo anno la nostra città sarà la capitale europea dello sport. E Pisa potrebbe trasformarsi per qualche giorno in una piccola Marsiglia, capitale della petanque.

 

– 15 Ottobre 2015: Petanque, Asd Pisa Bocce: Carlo Lazzeroni conquista il titolo 2015 

Si è svolto domenica 11 ottobre il secondo trofeo tra i soci dell’Asd Pisa Bocce, per assegnare il titolo del 2015. 

In una bella giornata di sole, gli appassionati di petanque pisani si sono battuti sui terreni del Viale delle Piagge e alla fine, complice anche l’assenza del favorito della vigilia e campione in carica, Karim Lamhaimar, ad avere la meglio su tutti gli altri concorrenti è stato l’atleta, nonchè fondatore e presidente del sodalizio pisano, Carlo Lazzeroni. Fin dalle prime gare Lazzeroni ha mostrato il piglio giusto che lo ha portato a vincere il torneo dominando sia la prima poule a tre, sia la seconda fase di gioco: nelle semifinali ha avuto la meglio sull’unica atleta donna al via, la riparbellina Anna Tamagni, e in finale ha superato, dopo averlo già battuto nella prima poule del torneo, per 13-8 Liborio Pittà. Lo storico socio Pittà, mostrando ancora una volta tutte le proprie capacità sul terreno del Viale delle Piagge, si piazza al secondo posto per il secondo anno consecutivo e, sicuramente, sarà protagonista anche nell’edizione 2016, con il chiaro obbiettivo di portarsi a casa il trofeo, dopo due tentativi falliti per un soffio. Al terzo posto, insieme alla Tamagni, è arrivato Stefano Sirianni che, oltre alla specialità Raffa di cui è il più forte esponente dell’Asd Pisa Bocce, si è reso protagonista di un bel torneo anche nella petanque. Particolare menzione va fatta anche per le due promesse, under 18, Samuele Franchi e Pietro Marranchelli: il primo, riparbellino, ha vinto la prima poule e si è dovuto arrendere nella seconda fase, sfiorando le semifinali. Ottimo anche l’avvio del più giovane socio, il pisano Pietro Marranchelli, che dopo aver battuto Sirianni nella prima gara, perde le due gare successive, e si deve fermare alla prima poule, mostrando però ancora una volta notevoli progressi tecnici.

Nelle prossime settimane si dovrebbe tenere anche la sfida tra quei soci dell’Asd Pisa Bocce che si cimentano, oltre la petanque, anche nella specialità italiana più consolidata (la Raffa).

Appuntamento conclusivo di una stagione entusiasmante sarà anche la cena sociale che si terrà Venerdì 23 Ottobre. Contatti per ogni info ed iscrizioni alla asd pisa bocce (pisabocce@gmail.com ; 3402516545).

 

  • 1 settembre 2015 : Petanque, Torneo di Riparbella: Babacar vince ancora, in coppia con il giovanissimo Pietro Marranchelli

l’Asd Pisa Bocce protagonista: seconda, sconfitta in una combattutissima finale, la forte coppia formata da Karim Lamhaimar e Paolo Duè

Sta diventando sempre più un evento sportivo di crescente rilevanza il torneo di petanque che ogni estate fa diventare la cittadina di Riparbella la “capitale” toscana delle bocce alla francese. Si è svolta Sabato scorso nei campi in loc. Proggi, l’edizione 2015, organizzata dall’Asd Pisa Bocce, grazie all’impegno del gruppo dei soci di Riparbella, guidato da Anna Tamagni e frutto di una proficua collaborazione con il Ristorante l’Oliveta, la Federazione Regionale Bocce, il Centro Sportivo Italiano e il Comune di Riparbella. Al via ben 14 coppie, con molti riparbellini e turisti della zona, che si sono cimentati in questa specialità insieme ad un bel gruppo di appassionati giocatori di petanque provenienti principalmente da Pisa, Firenze e Genova. Come ogni anno, sono arrivati a Riparbella anche alcuni tra i giocatori migliori della disciplina: presente infatti il campione senegalese Babacar Dieng, (già vincitore lo scorso anno in coppia con l’italo-marocchino Karim Lamahimar), e i genovesi Malik Fall (giocatore di serie A) e Marco Biggi (categoria C), oltre al campione regionale toscano di cat. D, il fiorentino Stefano Bartoloni.

E naturalmente erano presenti molti giocatori dell’Asd Pisa Bocce, società emergente e ormai realtà ben consolidata della nostra città: al via per i colori rossocrociati le coppie Lazzeroni/Pittà ; Giannini/Puzio ; Marranchelli GB./Vitali e Lamhaimar/Duè, oltre al giovanissimo Pietro Marranchelli e i soci riparbellini Anna Tamagni e Samuele Franchi.

Avvincente risulta la prima fase di gioco, con quattro poule al via. E subito ci sono delle sorprese: la prima è la eliminazione di uno dei favoriti, Malik Fall, che arrivato in non perfette condizioni fisiche all’appuntamento, in coppia con Anna Barbarano, arriva solo terzo nella poule n. 1. Passano il primo turno invece gli altri favoriti della vigilia: Marco Biggi, in coppia con il riparbellino Franco Bontadini, la forte coppia del Pisa Bocce formata da Karim Lamhaimar e Paolo Duè, e Babacar Dieng con Pietro Marranchelli. C’è poi la positiva “sorpresa” della coppia italo-francese proveniente dal Friuli, formata da Dino Ridolfo e la moglie Dominique, che vincono con pieno merito la poule n. 4.

Nei quarti di finale vanno ancora fortissimo la coppia italo-francese Dino e Dominique, che superano la coppia tutta al femminile formata dalle forti ed affiatate Anna Tamagni ed Enza Lombardi; arrivano in semifinale anche tutti e tre le coppie vincitrici delle poule eliminatorie.

Le semifinali mettono quindi di fronte Marco Biggi e Franco Bontadini contro la coppia più forte del Pisa Bocceche, con un Karim in ottimo stato di forma, ottiene con pieno merito la finalissima. Nell’altra semifinale lottano con caparbietà i coniugi Ridolfo, ma a spuntarla è ancora una volta il fuoriclasse Babacar Dieng, coadiuvato da un ottimo Pietro Marranchelli.

La finalissima è degna di un grande torneo e vede confrontarsi i due vincitori (Babacar e Karim) della scorsa edizione: la coppia del Pisa Bocce formata da Karim e Paolo Duè gioca ottimamente e va in vantaggio fino all’11 a 4. Poi in tre giocate Babacar riesce nell’impresa di rimontare e chiudere sul 13 a 11, aggiudicandosi il torneo ancora una volta, portando in trionfo il giovane Pietro Marranchelli, tra i soci “storici” dell’Asd PisaBocce.

Per info sulle prossime attività dell’Asd Pisa Bocce è possibile contattare il 3402516545 o via email:pisabocce@gmail.com

 

  • 14 Agosto 2015: Spettacolo e divertimento al Torneo di Bocce al Circolo Galimberti.

Stefano Sirianni conquista per il secondo anno consecutivo il Memorial Macchi

Nel mese di luglio si è tenuto al Circolo Galimberti di Pontedera, affiliato CSI, la XXII edizione del Memorial Macchi, torneo di Bocce amatoriale, molto sentito e partecipato nel quartiere, con protagonisti i diversi appassionati e soci del circolo, ma che ogni anno richiama sempre più giocatori provenienti dalla provincia diPisa. In un evento che coinvolge e anima ogni anno le serate estive del quartiere, i giocatori si sono sfidati al meglio delle tre partite. Quest’anno, gli organizzatori del Memorial Macchi hanno previsto anche un girone “B”, da disputarsi tra i giocatori sconfitti nella prima gara prevista dal tabellone del torneo, dando così una seconda possibilità a tutti di rimanere protagonisti. A vincere l’edizione del 2015, per il secondo anno consecutivo, è stato Stefano Sirianni, dell’Asd Pisa Bocce, che supera in un avvincente finale Gianfranco Agostini, di Guasticce; i due giocatori erano stati già protagonisti di un bel testa a testa anche nel primo circuito bocceorganizzato in questa stagione dal CSI. E così Sirianni, vincendo la finalissima, oltre a mettere nuovamente il proprio sigillo nel trofeo del Galimberti, si prende una sorta di rivincita contro Agostini, che nel circuito Csi lo aveva invece superato, mostrando maggiore costanza di risultati. Per quanto riguarda la finale B, ad avere la meglio su tutti i concorrenti e a portare a casa la vittoria finale è Pasqualino Vannozzi, che supera con merito uno dei giocatori più forti del circolo Galimberti, Paolo Giovacchini.

Questo l’elenco completo dei partecipanti alla XXII edizione del Memorial Macchi: Gianfranco Agostini, Mario Bertelli, Paolo Duè, Roberto Galletti, Lando Giani, Paolo Giovacchini, Giuseppe Giovanetti, Silvano Guerrieri, Raffaele Ingino, Romolo Landi, Mauro Lisi, Stefano Macchi, Franco Marianelli, Massimo Martinelli, Aladino Minuti, Enzo Nardi, Liborio Pittà, Michele Pitti, Giorgio Pucci, Roberto Ricci, Elia Rinaldi, Luciano Rocchi, Domenico Schettini, Stefano Sirianni, Sandro Ticciati, Eugenio Tosi, Pasqualino Vannozzi.

 

  • 23 Luglio 2015: Continua la diffusione della Petanque a Pisa con il Pisa Bocce e il Csi

Nonostante l’assenza di un impianto idoneo, una “Terna” pisana per il secondo anno consecutivo ha rappresentato la Toscana ai campionati nazionali di Petanque…

Continua a diffondersi la pratica delle “piccole” bocce, la petanque, praticabile in campi irregolari e all’aperto, proposta ormai da quattro anni dall’Asd Pisa Bocce in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano. E proprio da questa sinergia, quest’anno da maggio a luglio si è tenuto un vero e proprio circuito di gare a squadre, che ha visto sfidarsi in un clima di amicizia e rispetto, tipico della petanque, quattro formazioni: due allestite dalPisa Bocce (Pisa Bocce Blue e Pisa Bocce Red), una dai giocatori di Riparbella e dintorni (Riparbella Team) e uno dal circolo culturale-sportivo Esaedro. Alla fine delle cinque giornate di gioco, che si sono disputate traPisa (Viale delle Piagge, vicinanze Bar Salvini) e Riparbella (dove esistono quattro campi per la specialità petanque) si sono imposti i più esperti giocatori del Riparbella Team che, con una squadra corta ma ben assortita, ha con pieno merito vinto il primo circuito CSI, conquistando ben quattro tappe su cinque. Capitanati da Anna Tamagni, si sono messi in bella mostra i giovani Omar Calabrese e Samuele Franchi e l’esperto, nonché più anziano giocatore del circuito, Giancarlo Vitali. Al secondo posto si è classificato il Pisa BocceRed, (Bruno Giannini, Christophe di Meglio, Armando Puzio, Karim Lamahimar e Gemma Toce), scavalcando solo all’ultima giornata, e per un solo punto nella classifica generale, l’altra squadra del Pisa Bocce, i Blue (Carlo Lazzeroni, Romano Lazzeroni, Liborio Pittà, Giovan Battista Marranchelli, Pietro Marranchelli, Loreno Barontini). Quarto il circolo Esaedro composto da Giuseppe Tizzanini, Paolo Faggioni, Daniela Tizzanini e Natalia Campani.

Un circuito a squadre quello del Csi, nato per diffondere sempre più questa pratica che a Pisa sta trovando sempre nuovi estimatori. E proprio nei giorni scorsi tre atleti del Pisa Bocce, a dimostrazione della costante crescita dell’associazione e del movimento della petanque nella nostra città, hanno partecipato al campionato nazionale (serie D) a terne: Bruno Giannini, Liborio Pittà e Paolo Duè hanno vissuto a Torino, nei pressi dello Stadio Olimpico, questa bella avventura incontrando i giocatori più forti della categoria, provenienti principalmente da società liguri e piemontesi. Anche a settembre, due giocatori del Pisa Boccerappresenteranno la Toscana ai nazionali a coppie, in base ai risultati ottenuti a livello regionale, dove l’AsdPisa Bocce si è accreditata come società emergente e numericamente più numerosa, per la soddisfazione del presidente-giocatore Carlo Lazzeroni. Tra le diverse cose positive…il dispiacere per non aver una struttura di campi idonea per allenarsi e per ospitare eventi di una certa rilevanza: “Siamo ormai in attesa da due anni – afferma Lazzeroni – della sistemazione da parte del Comune di un’area adatta alla petanque. C’era l’impegno del Comune a farla quanto prima e negli ultimi incontri sembrava che entro metà maggio scorso sarebbe stato realizzato. Invece ancora oggi non conosciamo le tempistiche di realizzazione. A questo punto ci diano delle risposte certe, se riescono o meno a sistemare l’area, altrimenti l’associazione si muoverà per trovare altri spazi. Si fa fatica – continua il presidente – a pensare come Pisa possa essere protagonista nel 2016, come capitale europea dello sport, quando manca il dialogo e il rapporto con quelle associazioni che dal basso promuovono attività motoria e ricreativa”. Per ogni info sulle attività dell’asd Pisa Bocce email:pisabocce@gmail.com ; tel. 3402516545.

  

– 18 Agosto 2014:

Ancora protagonisti i “ragazzi” della Asd Pisa Bocce, che giocano principalmente nella specialità Petanque, presso il Viale delle Piagge (vicinanze Bar Salvini).

Alcuni giocatori pisani hanno partecipato per la prima volta in queste settimane ad alcuni prestigiosi tornei del circuito della petanque. Il 10 agosto a Berceto (provincia di Parma) due coppie, quella formata da Carlo Lazzeroni e Karim Lamahimar e un’altra da Paolo Duè e Babacar Dieng hanno partecipato al torneo a coppie:  24 quelle in gara, molte delle quali proveniente dall’Emilia, specialmente dal club di Modena, e dalla società toscana più famosa per la petanque, l’Asd Pozzo (Ms).

Le coppie pisane hanno ben figurato qualificandosi entrambe per le fasi finali del pomeriggio: e il pisano Paolo Duè e il forte senegalese Babacar riescono nell’impresa di vincere il torneo. Si fermano ai quarti di finale invece Lazzeroni e Lamhaimar.

A Pozzo invece, nel torneo a terne del paese che si è tenuta domenica scorsa, a rappresentare i colori rosso-crociati sono stati Paolo Duè, Karim Lamahiamar, Bruno Giannini e Anna Tamagni che, mischiati e divisi in squadre da tre dagli organizzatori hanno ben figurato: e anche in questo caso un’atleta dell’Asd Pisa Bocce ha vinto il primo premio. Si tratta della riparbellina Anna Tamagni che, in terna al solito “campione” Babacar e ad un giocatore di Pozzo, porta a casa il titolo.

Esperienze importanti per i nuovi giocatori di bocce pisani che hanno portato la novità di una nuova società dipetanque nel panorama toscano e del centro italia di questa disciplina così antica e bella. E ora l’asd Pisa Bocce, insieme agli amici di Riparbella, organizzano per domenica 24 agosto un torneo di petanque aperto a tutti e a cui parteciperanno diverse coppie da tutta la Toscana. Per info: pisabocce@gmail.com ; 3402516545


– 2 Torneo Argini & Margini –
La NazioneTorneo bocce Argini & Margini– 2 Torneo Argini & Margini –Il Tirreno“Bocce Petanque: Dieng e Madrigali al Primo posto”– 2 Torneo Argini & Margini – La Nazione “La petanque dà spettacolo lungo l’ Arno.”

 

– 2 Torneo Argini & Margini – Il Tirreno “Petanque, a Pisa si respira aria di Marsiglia”– 2 Torneo Argini & Margini –

La Nazione “Petanque Ultima sfida. Oggi il Torneo” – 2 Torneo Regionale Riparbella –

La Nazione “Ecco i patiti delle bocce. Giochiamo divertendoci”– 2 Torneo Regionale Riparbella –

Il Tirreno“Petanque. L’Asd Pisa Bocce si fa ancora onore”– 1 Torneo Argini & Margini –

Il Tirreno“Ecco i vincitori”– 1 Torneo Argini & Margini –

La Nazione “Un successo il primo torneo di bocce”

– Bocce –
Il Tirreno“La rinascita parte da via Abba”